In queste pagine troverete tutte le Erbe e Piante Magiche descritte nei libri della saga di Harry Potter e trovate nel sito di JK Rowling
Clicca sulle lettere sottostanti per ricercare un’Erba o Pianta Magica tramite la sua iniziale:
A B C D E F G H I J
K L M N O P Q R S T
U V W X Y Z
Aconito
Pianta velenosa nominata dal Professor Piton durante una delle sue lezioni di Pozioni del primo anno.
Può essere chiamata anche Aconitum Napellus o Aconitum Lyctotonum.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale)
Agrifoglio
Albero. Il suo legno è stato usato per fabbricare la bacchetta di Harry Potter.
Secondo la tradizione europea (Holly =Agrifoglio, Holy = santo), l’Agrifoglio respinge il male.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale & Jkrowling.com)
Algabranchia
Pianta acquatica del mediterraneo; simile ad un’alga verdastra, filamentosa e appiccicosa, se ingerita permette all’uomo di respirare sott’acqua regalandogli branchie, mani e piedi palmati.
Harry la usa per affrontare la seconda prova del Torneo Tremaghi.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Arbusti Autofertilizzanti
Gli allievi del quinto anno dovranno scrivere un tema su di essi da consegnare alla prof.ssa Sprite.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Artemisia
Pianta Erbacea. Il suo infuso è un ingrediente fondamentale del Distillato della Morte Vivente, una pozione soporifera che i protagonisti studiano durante il loro primo anno ad Hogwarts.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale)
Asfodelo
Pianta Erbacea. Le sue radici, ridotte in polvere, sono un ingrediente fondamentale del Distillato della Morte Vivente, una pozione soporifera che i protagonisti studiano durante il loro primo anno ad Hogwarts.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale)
Belladonna
Pianta. La sua essenza velenosa fa parte del kit di Pozioni che devono acquistare gli studenti del quarto anno di Hogwarts.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Betulla
Albero. I suoi rami, saggiamente sfrondati e lavorati, sono stati usati per formare la coda della scopa da corsa Firebolt.
(Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Biancospino
Albero. Il suo legno è stato usato per fabbricare la bacchetta di Draco Malfoy.
(jkrowling.com)
Bubotuberi
Piante simili a giganti lumache nere, con il fusto contorto e ricoperto da grossi bozzi lucenti, pieni di pus denso.
Il pus è caratterizzato da un colorito verde-giallastro e da un forte odore di benzina; diluito può essere usato come rimedio per l’acne giovanile.
Allo stato puro, invece, può provocare, a contatto con la pelle umana, dolorose piaghe che sfociano con la comparsa di fastidiose bolle gialle. Hermione ne è vittima.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Bulbi Balzellanti
Sappiamo che schiaffeggiano Harry durante una lezione di Erbologia.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Carpine
Albero. Il suo legno è stato usato da Gregorovicht per fabbricare la bacchetta di Victor Krum.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Cavolo Carnivoro Cinese
Lo troviamo, solo nominato, in Harry Potter e l’Ordine della Fenice.
Centinodia
Pianta. La si può veder crescere in folti cespugli all’interno della Foresta Proibita; è, inoltre, un ingrediente della Pozione Polisucco.
(Harry Potter e la Camera dei Segreti)
Cespuglio farfallino
Lo troviamo, solo nominato, in Harry Potter e il Calice di Fuoco.
Cespuglio fiorito
Lo troviamo, solo nominato, in Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban.
Ciliegio
Albero. Il suo legno è stato usato per fabbricare la seconda bacchetta di Neville Paciock.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Coclearia
Pianta utile per fabbricare i Distillati svianti o di Confusione grazie alla sua efficacia nell’infiammare la mente e produrre stati di imprudenza e testa calda.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Dente di Leone
Pianta. Nel mondo magico spesso si beve il suo succo ghiacciato come fosse una normale bibita.
Hagrid la offre ad Harry, quando quest’ultimo gli fa visita.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Dittamo
Fungo che racchiude poteri curativi. Il professor Piton lo utilizza per guarire le ferite che Draco Malfoy subisce a causa dell’incantesimo Sectumsempra, scagliatogli da Harry. Sembra che applicato in tempo sulla parte lesa, faccia in modo che sulla pelle non rimangano cicatrici.
(Harry Potter e la Pietra filosofale e Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Erba fondente
Prezioso ingrediente della Pozione Polisucco, quest’erba, deve essere raccolta con la luna piena. Hermione la usa per produrre la pozione sopraccitata.
(Harry Potter e la Camera dei Segreti)
Fagioli Corridori
Questo tipo di fagioli viene coltivato da Hagrid, nel suo orto personale.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Fagioli Luminosi o Puffagioli
Grossi fagioli che crescono all’interno di ampi baccelli rosa; se toccano il terreno per sbaglio, germogliano immediatamente.
(Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Fagioli Sopoforosi
Il loro succo (che si estrae facilmente tagliando l’estremità di uno di questi fagioli con il piatto di un pugnale d’argento) è un ingrediente del Distillato della Morte Vivente, prima pozione richiesta dal Professor Lumacorno ai suoi allievi del sesto anno.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Fico Avvizzito dell’Abissinia
Albero. I protagonisti ne potano alcuni esemplari durante una lezione di Erbologia del secondo anno.
(Harry Potter e la Camera dei Segreti)
Frassino
Albero. Il suo legno è stato usato per fabbricare il manico della scopa da corsa Firebolt e la bacchetta di Cedric Diggory.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Frullobulbo
Pianta tale e quale al tranello del diavolo, ma innocua.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Geranio Zannuto
Fiore Carnivoro. Il suo sistema di difesa consiste nel mordere il nemico.
I protagonisti lo dovranno affrontare durante l’esame di Erbologia valido per i G.U.F.O.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Giunchiglie Strombazzanti
Fiori coltivati dalla Proff.ssa Sprite.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Grinzafico
Ingrediente della Pozione Restringente che i protagonisti studiano durante il terzo anno.
(Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Levitisco
Pianta utile per fabbricare i Distillati svianti o di Confusione grazie alla sua efficacia nell’infiammare la mente e produrre stati di imprudenza e testa calda.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Mandragola
Pianta usata per la produzione della maggior parte degli antidoti esistenti. Sfruttando le sue proprietà, si possono fabbricare efficaci pozioni ricostituenti che riportano alle condizioni originarie persone trasfigurate o sottoposte ad incantesimi particolari.
Il fusto della Mandragola è grosso e nodoso; al posto delle comuni radici invece, troviamo una specie di patata, più simile ad un neonato urlante dalla pelle a chiazze verdi, dalla cui testa escono foglie simili ciuffi.
Il pianto della Mandragola adulta, può essere fatale a chiunque lo ascolti; invece, quello della Mandragola giovane non uccide, ma ha comunque il potere di mettere fuori combattimento, per molte ore, qualunque mago che lo senta senza la dovuta protezione acustica.
Durante il secondo anno di Harry ad Hogwarts, questa pianta viene usata per curare le vittime pietrificate dal Basilisco.
(Harry Potter e la Camera dei Segreti)
Margherita
Fiore. Le sue radici sono un ingrediente della pozione restringente che i protagonisti studiano durante il terzo anno.
(Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Mimbulus Mimbletonia
Pianta molto rara, simile ad un cactus nano, caratterizzata da un colorito grigiastro, un leggero pulsare continuo e da numerose bolle, che ne ricoprono l’intero fusto.
Le bolle racchiudono una sostanza verde, densa e puzzolente, chiamata Puzzalinfa; questa, pur non essendo velenosa, fa parte dello straordinario meccanismo di difesa della pianta: viene spruzzata a abbondanti fiotti in caso di pericolo.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Mogano
Tipo di legno dal colorito rossastro, usato per fabbricare bacchette particolarmente efficaci negli incantesimi di trasfigurazione. La bacchetta di James Potter è di mogano.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale)
Ortica
Pianta Erbacea usata per fabbricare una pozione contro l’acne giovanile.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale)
Platano Picchiatore
Il Platano Picchiatore è un albero secolare; venne piantato nei giardini di Hogwarts nel 1971, in modo che il passaggio segreto ai suoi piedi (ancora oggi l’unico collegamento tra la scuola e la Stamberga Strillante) fosse accessibile solo a Remus Lupin. Questi infatti, essendo un Licantropo ed, a quel tempo, uno studente del primo anno, aveva necessità di trovare un luogo isolato dove trasformarsi e non costituire un pericolo per i suoi compagni; dunque gli fu messa a disposizione la Stamberga Strillante.
La furia del Platano Picchiatore, che aggredisce chiunque gli si avvicini movendo i grossi rami bitorzoluti nell’aria, viene placata solo premendo una sorta di bottone posto nelle radici ancora visibili dal terreno. Solo così sarà possibile accedere al passaggio segreto e immobilizzare l’albero.
(Harry Potter e la Camera dei Segreti e Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Pugnacio
Albero carnivoro dotato di rami pungenti, somiglianti a rovi tentacolari, che s’intrecciano e si muovono frustando l’aria, se la pianta viene toccata o aggredita. Al centro di questi, vi è un buco in cui sono contenuti dei baccelli verdi, simili a pompelmi, che pulsano sgradevolmente. I baccelli contengono un succo molto prezioso e utile se ricavato quando è ancora fresco.
Visto il carattere aggressivo della pianta, per estrarne i baccelli, solitamente, ci si munisce di paragengive, guanti e occhiali protettivi.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Purvincolo
Pianta. La sua essenza è utile per fabbricare pozioni lenitive, avendo essa stessa queste caratteristiche.
Hermione la consegna ad Harry, in modo che quest’ultimo possa curarsi le ferite nella mano causategli dalle punizioni della Prof.ssa Umbridge.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Quercia
Albero. Il suo legno è stato utilizzato per fabbricare la bacchetta di Hagrid e il manico della scopa da corsa Tornado Undici.
Nel Regno Unito la quercia è il “Re della Foresta”; simboleggia forza, protezione e fecondità.
(Harry Potter e l’Ordine della fenice & jkrowling.com)
Radigorga
Una specie di cipolla verde. Luna Lovegood è convinta che abbia il potere di allontanare i Plimpli Ghiottoni.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Rosa
Il legno di rosa è stato usato per fabbricare la bacchetta di Fleur Delacour.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)
Ruta
Pianta Erbacea. La sua essenza viene usata come ricostituente in casi di avvelenamento.
Madama Chips la somministra a Ron per curarlo. Il ragazzo ha, infatti, un collasso a causa del veleno contenuto in una bottiglia di Idromele Barricato da cui beve. In realtà, la bottiglia era destinata a Silente.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Salice
Albero. Il suo legno è stato usato per fabbricare la bacchetta di Lily e quella che Ron compra all’inizio del terzo anno.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale e Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban)
Starnutaria
Pianta utile per fabbricare i Distillati svianti o di Confusione grazie alla sua efficacia nell’infiammare la mente e produrre stati di imprudenza e testa calda.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Stridiosporo
Pianta. I suoi semi si contorcono e squittiscono al tocco umano. I protagonisti li piantano durante una lezione di Erbologia.
(Harry Potter e l’Ordine della Fenice)
Tasso
Albero. Il suo legno è stato utilizzato per fabbricare la bacchetta di Lord Voldemort.
Il Tasso simboleggia la morte e la resurrezione; è incredibilmente longevo e la sua linfa è velenosa.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale & jkrowling.com)
Tentacula velenosa
Pianta dal colore rosso scuro, tutta aculei e tentacoli che si muovono sinuosi come fossero serpenti. I suoi semi sono simili a baccelli avvizziti ed emettono un ticchettio, pur riuscendo a rimanere immobili. Questi, classificati dal Ministero della Magia come sostanza non commerciabile di classe C, sono stati utilizzati da Fred e George per fabbricare le merendine marinare.
(Harry Potter e la Camera dei segreti e Harry Potter e l’Ordine della fenice)
Tranello del Diavolo
Pianta viscida e molliccia, dotata di moltissimi tentacoli, che usa per imprigionare e soffocare coloro che per sbaglio la urtano o ci finiscono sopra. I suoi tentacoli sono simili a grossi serpenti; si sviluppano in orizzontale, formando un vasto tappeto scivoloso.
Il Tranello del Diavolo ama ambienti molto bui e pieni di umidità; l’unico modo per sconfiggerla è non agitarsi troppo e soggiogarla con la luce o il calore del fuoco da cui si ritrae. I protagonisti la incontrano nel percorso sotterraneo che attraversano per salvare la Pietra Filosofale da Voldemort, e la risentiranno nominare a causa della morte di Broderick Bode, assassinato, al San Mungo, da un germoglio di Tranello del Diavolo che un’infermiera ha scambiato per un innocuo Frullobulbo.
(Harry Potter e la Pietra Filosofale e Harry Potter e l’Ordine delle Fenice)
Valeriana
Pianta Erbacea. Le sue radici sono un ingrediente del Distillato della Morte Vivente.
(Harry Potter e il Principe Mezzosangue)
Vite
Arbusto. Il suo legno è stato usato per fabbricare la bacchetta di Hermione Granger.
(jkrowling.com)
Zenzero
Pianta. Le sue radici sono un ingrediente della Pozione Aguzzaingegno che i protagonisti studiano durante il quarto anno.
(Harry Potter e il Calice di Fuoco)




A cura di Lady Black