Sappiamo che il sequel di Animali Fantastici ci porterà in Francia poi a Londra ed in fine di nuovo a New York, ma ci sono dei dettagli negli script del cast che mostrano dove potranno essere girate altre scene in altre parti del mondo.
Guardando ai personaggi del cast appena confermato per il sequel, possiamo trovare addirittura sei diverse scuole di magia sparse in tutto il mondo. L’elenco delle scuole è stato rilasciato via Pottermore e come a suo tempo furono rilasciate informazioni su Ilvermorny, possiamo immaginare che questo nuovo elenco non sarà casuale anzi crediamo che l’elenco sia stato rilasciato con piani stabiliti e ben precisi per quelle scuole in un prossimo futuro. Sebbene non potremo effettivamente vedere ognuna di queste scuole fisicamente, è ragionevole pensare che i personaggi che verranno presentati nel corso del film, diplomati in questi nuovi istituti potrebbero portare ad una nuova visione del mondo magico con estensione mondiale!

Per voi abbiamo riassunto la situazione scuole di magia in questo specchietto:

Ilvermorny
Sappiamo che Queenie e Tina torneranno entrambi per Animali Fantastici 2. Le due sorelle ha frequentato Ilvermorny e ci ha offerto degli ottimi flashback dalla scuola, che purtroppo sono stati ingiustamente tagliati nella versione finale del film.

Hogwarts
Ci sono molti personaggi che hanno frequentato Hogwarts, tra i quali spiccano Silente, Newt e Leta Lestrange. Sappiamo già che avremo alcuni flashback di Hogwarts in cui potremo ricavare maggiori informazioni sui giovani Newt e Leta.

Beauxbatons
È confermato che toccheremo le coste della Francia nel prossimo capitolo, quindi ha senso supporre che alcuni alunni di Beauxbatons appariranno nel corso del film. Nicholas Flamel era francese e probabilmente ha frequentato questa accademia, ma anche nell’elenco dei personaggi aggiornati c’è Rosier. Rosier è ovviamente un nome familiare per tutti i Potterheads ed è chiaramente di origine francese.

Durmstrang
Grindelwald ha frequentato Durmstrang, sembra quindi ragionevole supporre che una capatina verso nord per incontrare alcuni personaggi di quella zona sarà concessa alla pellicola. Dalle ultime notizie sul cast, l’attore Wolf Roth è stato aggiunto al film per interpretare un personaggio chiamato Spielman. La lingua di Roth il tedesco, lo mette in associazione con la scuola che si pensa si possa trovare in Svezia o in Norvegia.

Castelobruxo
Qui le cose cominciano a farsi più complicate. Sull’elenco di personaggi recentemente pubblicati per il secondo film è stato introdotto un personaggio chiamato Guzman. Facendo una piccola ricerca sul suo personaggio si scopre che il cognome deriva dal villaggio di Guzman nella regione spagnola di Burgos. La Spagna confina con il Portogallo, il paese che colonizzò il Brasile nel XVI secolo. Castelobruxo si trova in Brasile. È possibile che gli antenati di Guzman fossero originari della Spagna o del Portogallo e poi trasferitisi in Brasile?

Uagadou
Uagadou è la scuola magica africana. Anche se non ci è ancora pervenuto un personaggio originario di questa scuola, sappiamo che Jessica Williams è stata scritturata per il film. La Williams è di origine camerunensi ed il Tweet di congratulazioni di J.K. Rowling può darci più di un indizio. Ecco il Tweet della Rowling:

“Non ci sono emoji con aironi viola, quindi ??” (emoji di gufo – gli aironi viola crescono in Africa).

Mahoutokoro
Di questa sede non siamo completamente convinti, ma vale comunque la pena spendere due parole a riguardo. L’attore danese-giapponese David Sakurai è stato scritturato per interpretare un personaggio chiamato Krall. Mahoutokoro è la città giapponese da cui proviene il padre dell’attore e dove Sakurai è stato istruito. E’ interessante notare che la connessione non dà la matematica conferma che il personaggio di Sakurai sarà del Giappone. Prima di tutto, il cognome del personaggio è Krall, un cognome tedesco. Oltre a ciò, sembra che Sakurai abbia vissuto la maggior parte della sua vita in Danimarca e non in Giappone, ma è un attore, quindi quei fattori possono non avere importanza!

Così il gioco sarebbe fatto.

Sarebbe bello se il film riuscisse a muoversi in a tutto tondo, seguendo il percorso di distruzione di Grindelwald e toccando diverse parti del mondo per riuscire a coinvolgere più razze possibili di creature magiche lungo il cammino. Toccando alcuni di questi luoghi sarà possibile per la Warner Bros riuscire a produrre bonus aggiuntivi al taccuino dei gadget che a dirla tutta male non farebbe, dato che quando gli americani hanno scoperto che finalmente erano in possesso di una scuola di magia (Ilvermorny) con tutto un abbigliamento dedicato sono stati abbastanza veloci ad aprire i portafogli.
Immaginate quindi l’estensione della cosa a tutto il mondo.

Fonte: Mugglenet.com